Berlusconi sconfitto sulle dieci domande
Il caso senza precedenti di un leader politico che denuncia delle domande, perché non può rispondere, ha fatto il giro del mondo, così come gli insulti del Premier ai nostri giornalisti e il suo invito agli industriali a boicottare la pubblicità su Repubblica. Tutto inutile. Perché il tribunale ha stabilito che è legittimo anche in Italia - per un giornale che intenda farlo - svelare le menzogne del potere e chiederne conto, è legittimo incalzare un Premier su vicende poco chiare finché non si assuma la responsabilità di spiegarle davanti alla pubblica opinione. La pretesa di Berlusconi di soffocare un’inchiesta scomoda e di zittire un giornale è stata sconfitta.
Ezio Mauro su Repubblica.

Commenti

Post popolari in questo blog

Me la sono portata dietro per tutta la mia vita..