Siamo sempre i negri di qualcuno, vero ?


«La Svizzera non può considerare i lavoratori lombardi come dei topi. Sono dei lavoratori che operano oltre confine, hanno una dignità che va rispettata».

 Maroni parla soprattutto dei frontalieri, circa sessantamila lombardi che ogni giorno varcano il confine per andare a lavorare.


Per la Lega Nord, dice Maroni, «si tratta di persone che svolgono la loro professione, rendendo un servizio alla società ticinese».

 Per la Lega dei Ticinesi questi lavoratori sono solo «un peso sulla nostra assistenza sociale». 

Per Maroni «senza questi lavoratori, di là non so cosa potrebbe accadere»

Siamo sempre i negri di qualcuno, vero?

Qualcuno mi spieghi il perché il fatto che ora un leghista possa sentirsi dire, al confine italo-elvetico, che non è ben accetto mi fa sentire un po’ meglio. 

Commenti