Fra l'oleandro e il baobab

La Procura di Roma ha appena chiesto il rinvio a giudizio del giovane etiope El Israel, reo di aver spezzato due rametti di un cespuglio cogliendo dei fiori nel parco per la fidanzata e di aver così “danneggiato un oleandro posto a ridosso di una aiuola decorativa, con l’aggravante di aver commesso il fatto su bene esposto alla pubblica fede ”. 
Il mascalzone rischia da 6 mesi a 3 anni di galera. 
Se Berlusconi, invece di continuare a corrompere, abusare e frodare, si decide a strappare qualche ramo di oleandro in un’aiuola, ce lo leviamo dalle palle.



M.T. sul F.Q. di oggi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Me la sono portata dietro per tutta la mia vita..