Er pellicia

L’autorizzazione all’arresto del ragazzo con l’estintore noto come er Pelliccia è stata negata da un parlamento di suoi pari, con 315 voti contrari e 294 favorevoli, che hanno così dimostrato di credere alla motivazione secondo la quale er Pelliccia stava lanciando un estintore per spegnere l’incendio.
E anche alla successiva motivazione secondo cui, er Pelliccia sarebbe cognato di Mubarak.
Dopo la concitata votazione, il giovane ha abbracciato e baciato il proprio capogruppo, un pregiudicato noto come er Nano de mmerda e ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“Sono un perseguitato nel mirino della magistratura solo per fini politici. C’è una gara delle Procure contro di me, prima mi vogliono come testimone, ora come indagato. Non ce la faccio più, uno di questi giorni vado in tv ed esplodo”.
E ancora: “Ci vuole una commissione d’inchiesta sul comportamento dei magistrati e delle procure”.
Felice per il risultato della votazione, er Pelliccia ha poi salutato i fotografi.[…]
DonZauker - Siamo indignati

Commenti