Lega a pezzi







                                                                                                                                    Canton neo segretario di Varese non votato né acclamato, ma direttamente proclamato da Giorgetti (che presiedeva l’assemblea) a segretario provinciale di Varese diventato un vero proprio paradigma di un partito in crisi.


Tanto che il suo leader di sempre  Bossi ha tenuto a ribadire l’unità del suo movimento.«La Lega li bastonerà», ha risposto il leader del Carroccio a chi gli chiedeva se nella Lega vi fossero esponenti che animano delle correnti.
Canton era l’unico candidato dopo la rinuncia degli altri due,  Tarantino (candidato di Maroni) e Castiglione (candidato di Rizzi).
Bossi ha poi lasciato la sala insieme al figlio Renzo e alla vicepresidente del Senato Rosi Mauro, poco dopo la proclamazione.
Presenti al congresso anche Roberto Maroni, che ha lasciato la sala evitando i giornalisti, il segretario della Lega Lombarda Giorgetti e il capogruppo alla Camera Reguzzoni.

(Corriere.it)


Spintonati i giornalisti, delegati escono con le bocche cucite. 
Ma questo è un partito?
La democrazia abita qui?.
G.S.

Commenti

Post popolari in questo blog

Me la sono portata dietro per tutta la mia vita..