Standing ovation (per Gilioli)


E’ un vecchio luogo comune che «a volte le foto valgono più di mille parole». Ma questa di oggi, dopo la sconfitta alla Camera, è davvero perfetta.
Il Caimano che se ne va con la rabbia che gli esplode dalla fronte e dalle mani. 
Tremonti pallido e rosato che si difende la guancia sinistra guardando già alla poltrona lasciata libera dal premier. 
L’inutile Rotondi che incrocia tutte le dita e increspa tutta la fronte, pauroso del Capo e del proprio incertissimo futuro. 
Fantastico. Teatrale. Sipario.
Standing ovation per Gilioli 

Commenti